Agevolazioni alle banche straniere per aprire filiali nelle zone franche dell’Iran

lun, 14 marzo, 2011 | Economia iran.it

Il vicepresidente Hamid Baghaei afferma che l'Iran fornirà agevolazioni per incoraggiare gli investitori stranieri ad aprire banche nelle zone franche.


Il vicepresidente, durante una visita ad Alberto Bradanini, ambasciatore italiano in Iran, ha affermato che il governo iraniano ha recentemente approvato una legge per facilitare chi vuole aprire banche nelle zone franche del paese.

Secondo la nuova legge, per aprire una banca è necessario un capitale iniziale di 400 milioni di dollari.

Gli investitori possono pagare il 65% in denaro liquido e il resto tramite credito. Le banche che aprono filiali nelle zone franche potranno poi aprire filiali anche nel resto del paese.

Questi passi sono finalizzati ad ampliare i legami economici tra l'Iran e gli investitori esteri. Il vicepresidente ha poi aggiunto che in Iran vi sono 7 zone franche e 56 aree economiche speciali.

Extra: 00000001

Torna

comments powered by Disqus